Alimenti per animali destinati a particolari fini nutrizionali

 

ALIMENTI PER ANIMALI DESTINATI A PARTICOLARI FINI NUTRIZIONALI

Gli alimenti per animali destinati a particolari fini nutrizionali, conosciuti con l’acronimo PARNUTS (Feed for Particular Nutritional Purposes) sono regolamentati dalla direttiva 2008/38 CE.
Rispetto la categoria dei mangimi complementari, per i mangimi complementari destinati a particolari fini nutrizionali è definito un preciso claim, un periodo di utilizzo, un profilo di composizione quali-quantitativo atto a soddisfare un determinato fine nutrizionale e si raccomanda l’intervento della figura del medico veterinario prima dell’uso o in caso di estensione del periodo di utilizzo.
SAPORITI CONSULTING affianca le aziende nell’immissione in commercio di nuovi prodotti PARNUTS e nella revisione di prodotti già esistenti sul mercato con la seguente offerta di servizi:
R&D - SVILUPPO FORMULATIVO
  • sviluppo formulazioni conformi alla direttiva 2008/38/CE
  • sviluppo formulazioni per la nutrizione enterale
  • modifiche a formulazioni pre-esistenti per adeguamento alla direttiva 2008/38/CE
  • test di valutazione preliminare di appetibilità delle formulazioni
  • valutazione e scelta ingredienti attivi ed eccipienti
  • ricerche di mercato per il reperimento di materie prime e packaging innovativi
  • valutazione ed attribuzione shelf-life
REGULATORY AFFAIRS
  • stesura e revisione materiale di etichettatura e foglio illustrativo in conformità alla vigente regolamentazione
  • classificazione nuovi prodotti e ri-classificazione prodotti esistenti
  • valutazione e definizione composizione e componenti analitici
  • valutazione additivi ed ingredienti autorizzati ad uso mangimistico
  • valutazione livelli massimi di additivi in mangimi completi e complementari destinati a particolari fini nutrizionali
  • valutazione di conformità per l’utilizzo di materie prime ad uso alimentare in prodotti ad uso mangimistico
  • valutazione conformità ingredienti di derivazione botanica
  • definizione ed attribuzione indicazioni nutrizionali e di salute
  • valutazione e definizione criteri di leggibilità
  • notifica nuove materie prime ed ingredienti (art. 24 Reg. (UE) 767/2009)
  • allestimento dossier tecnici di prodotto
  • valutazione e definizione end-point per studi clinici in collaborazione con centri di ricerca
QUALITY ASSURANCE